SANTA TERESA

GIUGNO/LUGLIO 2005

Già dai primi giorni di vacanza si respira aria di apnea...

la compagnia si amalgama molto bene! e tutti quanti attendiamo con trepidazione l'inizio del corso.

Già perchè penso di poter parlare a nome di tutti gli istruttori presenti durante quella magica settimana, nel dire che indubbiamente quello che ci ha portato a Santa Teresa è innanzi tutto la voglia di trasmettere la passione!

la voglia di far conoscere a tutti che cosa ci spinge laggiù in fondo al mare! perchè abbiamo così tanta voglia di affrontare le nostre paure, i nostri pensieri, le nostre risorse! perchè vogliamo spingerci al limite, per poter poi toccare il fondo e risalire! è irrefrenabile la volontà di voler vedere quei sorrisi stampati sul volto di chi arrivato laggiù... ha capito! ha superato un suo limite! è riuscito a compensare! è riuscito ad attaccarci un metro!

la gioia che mi è stata trasmessa da chi in uscita da un tuffo... mi ha poi continuato a ringraziare, non tanto perchè fossi stata lì a correggergli la pinneggiata... ma perchè era riuscito a sbloccare una propria paura... bhè quella gioia è impagabile!

 

Quest'anno al corso c'erano praticamente solo uomini! a parte due ragazze! Claudia era la fidanzata di Giuseppe, per cui non fa testo... e Anna... che invece ha fatto davvero degli enormi passi avanti!

incredibile l'ansia e l'agitazione che aveva addosso il primo giorno e come l'ultimo si sia fiondata a 20 metri con il variabile!!

 

il variabile... vogliamo parlarne!! quest'anno era davvero galattico! il NO-LIMITS!!!

ti prepari... respiri! ti rilassi...

ascolti il tuo respiro scendere nelle parti bassi delle tue viscere! senti i polmoni che si riempiono... ancora con la testa fuori... mancano tre secondi... abbassi ancora il diaframma e fai l'ultima inspirazione... quella decisiva che sei certo ti porterà qualche metro in più!!!

poi afferri la maniglia, la schiacci... come il freno della bicicletta, e la slitta con attaccati gli allievi incomincia la sua discesa nel blu!

i primi metri non siamo velocissimi... compensare non è facile in questa fase... ci assestiamo la testa, rilassiamo le spalle... le braccia morbide senza tensione... siamo attaccati solo con un dito! non serve altro! il rumore della slitta ci accompagna ma non ci da fastidio! a volte non lo si sente neanche e si sente invece la fatica a riuscire a compensare! si perchè intanto la slitta ha accelerato e noi cominciamo a essere concentrati sempre di più! già perchè la maschera comincia a schiacciarsi... e così ti rilassi, sciogli ancora le spalle, richiami il diaframma... e puff! soffi nella maschera... a quel punto il naso e le orecchie come per magia si sbloccano! e continui a scendere! la pressione si fa sentire... adesso anche le spalle e la parte alta del torace incomincia a sentire la pressione! il mare ci abbraccia e ci protegge... ma fa anche paura! solo chi sarà coraggioso e fiducioso nelle proprie capacità, riuscirà a rimanere calmo e concentrato! sciogli ancora un po' le spalle e richiami ancora il diaframma! puff... ancora un po' d'aria nella maschera!

e poi... vai che le orecchie si compensano...

non voglio più risalire... voglio restare qui! il mare mi avvolge! l'acqua ora è mia amica... le mie paure sono scomparse e tutto il mio coraggio ha avuto la meglio!

una controllata al fondo... se è vicino, ce la faccio ancora! se è tanto distante mollo... perchè oltre non riesco a compensare!

eccolo il fondo è vicino... rimango concentrato... ce la devo fare... compenso... diaframma... maschera, orecchie!!! siiiii!!! ce l'ho fatta!!

la risalita è lunga ma ho il cuore pieno di gioia e nulla mi pesa oramai! non ho la cintura dei piombi! pinneggiare è facile! sono positivo... ancora pochi secondi e la mia avventura sarà finita! uffa... meno male domani la posso ripetere!

e nel caso in cui si decida di mollare... bhè... che dire... la frustrazione di riuscire a compensare non appena si molla la sbarra è allucinante!

incredibile come mi bastassero solo due centesimi di secondo in più! e tutto sarebbe andato liscio come l'olio!! uffa... ma la prossima volta cercherò di rimanere più concentrato!

ci sono delle volte in cui in variabile fai meno che in costante! e lì la frustrazione sale a mille!! perchè mai???

perchè non riesco a compensare??!!! tutto sta lì! nella nostra testa! nella nostra concentrazione! nella nostra voglia di compensare! e di pensare a farlo prima con la maschera! che gioia quando ci riesce... e quanto è umiliante non farlo! ma l'importante è mai darsi per vinti! e rimanere sempre concentrati sull'obiettivo! prima o poi si dovrà per forza capire!

ancora qualche foto!!

 

 

capo testa!

Matteo e Andrea!

la Manu

Andrea che si rilassa... o dorme?

....dei veri montanari!

il mare!!

il gommone numero uno era il primo ad arrivare sul punto di immersione!

e Umberto accompagnava l'ancora sul fondo!

Capo Testa visto dall'acqua!!

La Municca vista dall'acqua!!!

Dove sono i dentici??!!!???!!!

Matteo in una pausa!!!

santa 3

 

Home Chi siamoDiarioNewsRaccontiAlbumVideo

SUPERNEW ForumCorsiLinkGuestbookContattiCredits

                                                                                                    sito realizzato da: Blumood